Loading ...

Loading splash screen ...
Galleria
RETRO PHILOSOPHY
Old computers second life
REBUILDING
Intel Pentium Classic 200MHz su motherboard Socket 5 con CPU adapter
AMD K6-2 CXT 500MHz su motherboard pre Super Socket 7
Intel Celeron Mendocino 500MHz su daugther card
Intel Pentium III Coppermine 1GHz su daugther card
Intel Pentium III Tualatin 1.133GHz con CPU adapter
SUPERMICRO P6DGU Bios modding Intel core Tualatin
PC 486DX2 VLB Rebuilding parte I: Hardware
PC 486DX2 VLB Rebuilding parte II: Software
486 Retrogaming
PC Windows 98 Retrogaming Rebuilding parte I: Hardware
PC Windows 98 Retrogaming Rebuilding parte II: Software
Windows 98 Retrogaming 1
Windows 98 Retrogaming 2
Rebuilding Olivetti M6 Suprema (M6-460)
RECOVERY
Analisi e ripristino 486 motherboard
Keyboard error: riparazione del socket sulla motherboard
Corrosione: pulitura ossidi e ripristino tracce interrotte
Ripristino DALLAS DS1287 RTC su Olivetti PCS 386 SX
SYSTEM SPEED TEST
Juko ST Landmark CPU Speed Test: NEC V20 vs Intel 8088
CPU upgrade: Intel 486DX2 66MHz vs AMD 5x86-P75 133MHz
AMD 386DX-40 vs Cyrix/TI 486DLC-40 vs Intel 486DX-33
AMD 5x86-P75 133MHz vs Intel Pentium 75MHz
 
PC REBUILDING: 23
PC Windows 98 Retrogaming Rebuilding parte I: Hardware
Ricostruiamo un PC completo con Sistema Operativo Windows 98, CPU AMD K6-2+ e scheda video con accelerazione grafica 3dfx adatto per l'utilizzo degli applicativi tipici della fine degli anni 90 e per il retrogaming.
Nel Giugno 1998 Microsoft rilasciava la versione retail di Windows 98, secondo Sistema Operativo della serie 9x. Interfaccia grafica migliorata rispetto al predecessore Windows 95, supporto per i nuovi driver e maggiore semplicità di utilizzo. Anche la stabilità complessiva risultava aumentata e con ulteriori migliorie nella Second Edition del 1999 ebbe una vita relativamente lunga e fu preferito al suo successore Windows ME responsabile di più frequenti blocchi BSoD (blue-screen of death).
Sul fronte hardware, mentre Intel abbandonava lo sviluppo sul Socket 7 a favore dei nuovi Pentium II su Slot 1, il principale competitor AMD continuava a produrre CPU per bus fino a 100MHz: le motherboard divennero delle "Super" Socket 7 e le frequenze operative arrivarono a 600MHz in overclocking con prestazioni spesso superiori rispetto ai Pentium II.
Sempre in quel periodo la 3dfx, azienda californiana produttrice di schede video con accelerazione 3D, presentava le nuove Voodoo 2 molto apprezzate dai gamers e capaci di elaborazioni grafiche a risoluzioni di 1024x768 pixel e superiori.
A partire da una motherboard Super Socket 7 ricostruiamo un PC completo con Sistema Operativo Windows 98, CPU AMD K6-2+ e scheda video con accelerazione grafica 3dfx adatto per l'utilizzo degli applicativi tipici di quegli anni e per il retrogaming.
Preparazione motherboard e installazione CPU e RAM
La motherboard è una SOYO SY-5EMA+ in ottime condizioni: supporta CPU AMD fino al K6-III+, ha 1MB di cache L2 e RAM a 168 pin 100MHz. Installiamo un K6-2+ a 533MHz versione mobile ma adatta anche a PC Desktop: ha già integrati 128KB di cache L2 quindi quella sulla motherboard diventa di fatto una L3 con un sensibile miglioramento delle prestazioni complessive. Poichè la motherboard non ha FSB a 97MHz configuriamo la CPU in leggero overclocking impostando sullo switch SW1 1-2-3 su off-off-on (clock multiplier 5.5) e 4-5-6 su off-off-on (FSB 100MHz). Il voltaggio CPU resta invariato sui 2 Volt impostando il gruppo di jumper 1-8 su open e JP1-JP2 su open-close (dual-voltage). Inseriamo quindi la CPU nel socket e applichiamo la pasta termica con il metodo middle-dot (il die del K6-2+ è centrale rispetto alla copertura di metallo in alluminio). Poichè le CPU con queste frequenze raggiungono rapidamente temperature critiche utilizziamo come gruppo dissipatore-ventola un NEXUS AXP-3200: progettato per l'Athlon XP 3200+ Barton è molto silenzioso ed ha la base in rame per un raffreddamento ottimale. Inseriamo una card di plastica per evitare danni alla motherboard: agganciamo la clip del dissipatore al Socket e colleghiamo l'alimentazione al connettore CPUFAN.
Per la RAM usiamo 3 moduli DIMM 168 pin da 128MB PC100: li inseriamo nei banchi DIMM 1-3 dopo aver pulito i contatti con un panno imbevuto di acetone per rimuovere eventuali tracce di grasso. Impostiamo anche i jumper JP10, JP8 e JP9 su 1-2, 1-2 e 2-3 per sincronizzare la RAM con il bus a 100MHz. La motherboard è ora pronta per essere montata nel case.
Preparazione all'assemblaggio
Gli strumenti necessari sono un paio di cacciaviti e delle pinze a becco. Prepariamo un po' di viti per fissare le componenti e i cavi flat per i dischi. Il case è originale del 1998. L'alimentatore ATX ha l'uscita a 20 pin e i molex 4 poli per le periferiche.
Disponiamo i dadi per il fissaggio sul pannello posteriore in base ai fori sulla motherboard. La blocchiamo quindi con le viti sui dadi montati in precedenza sul pannello. Rimontiamo il tutto sul case e colleghiamo l'alimentazione: il cavo a 20 pin ha il verso obbligato e a fine corsa si blocca. A questo punto passiamo all'assemblaggio delle periferiche e dei dischi.
Assemblaggio periferiche e dischi
Installiamo un floppy drive per dischi da 3.5 pollici e un lettore DVD-ROM. Utilizziamo come hard disk un SEAGATE U8 da 8.4GB: lo inseriamo in un Rack rimovibile (ci tornerà utile in seguito) e lo fissiamo con le viti al case. Passiamo ora alle schede video: inseriamo negli slot PCI una S3 VIRGE/DX da 4MB e una Creative 3D Blaster Voodoo2 (CT6670) con il chipset 3dfx. Successivamente collegheremo l'uscita video della prima con l'ingresso della seconda. Installiamo anche una scheda audio Sound Blaster PCI 128 (CT4700).
A questo punto possiamo collegare tutte le alimentazioni, i cavi flat e quelli del pannello anteriore. Colleghiamo l'hard disk sull'uscita IDE1, il lettore DVD-ROM sull'uscita IDE2 e il lettore floppy sull'uscita FDC della motherboard. I cavi flat vengono tutti orientati con la regola red-one (il rosso sul pin 1). Colleghiamo anche i cavi del pannello anteriore sulla motherboard: power, reset, keylock e speaker (il jumper turbo-deturbo è disabilitato su questa motherboard) e il led hard disk.
Sul retro della motherboard colleghiamo ora le schede video con l'apposito cavo VGA. Questa era la principale caratteristica delle schede di accelerazione 3dfx: il segnale video originale veniva rielaborato attraverso librerie (Glide) che utilizzavano chiamate dirette sull'hardware e restituivano il nuovo segnale all'uscita video 3D.
Boot
Dopo aver effettuato un reset della CMOS con il jumper JP5 su 2-3 e collegato alimentazione esterna e monitor (intenzionalmente non colleghiamo la tastiera per forzare un halt sul POST screen e verificare che tutto sia ok) proviamo il boot: il sistema si avvia senza problemi. La CPU viene rilevata correttamente e la frequenza è 550MHz come da configurazione (5.5x100). Nel BIOS eseguiamo un "Load Setup Default" per caricare i valori ottimali della CMOS. Dopo aver salvato i dati, il sistema effettua un reboot.
Nel riepilogo dell'Award BIOS verifichiamo la correttezza di RAM, cache (1024KB) e dischi. Come atteso, il messaggio dopo il POST indica l'assenza del Sistema Operativo sull'hard disk.
Eseguiamo un test di boot con un floppy disk di MS-DOS avviabile: nessun problema viene rilevato fino al prompt dei comandi A:\>
Conclusioni
La parte di assemblaggio hardware del PC Windows 98 è completata, il PC si avvia ma occorre installare il Sistema Operativo. Nella seconda parte (PC Windows 98 Retrogaming Rebuilding parte II: Software) procederemo con l'installazione del software: Sistema Operativo Windows 98, drivers, applicazioni e utility.
PC Windows 98 Retrogaming Rebuilding parte I: Hardware © PC Rebuilding
Prima pubblicazione: 9 Agosto 2017, 11:10.18
Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2018, 10:40.13
Visualizzazioni attive: 455



Link correlati
Link veloci
Statistiche gruppi
Da standard IDE Hard Disk a Compact Flash
Clonare un Hard Disk con Windows 98 SE su un "SSD" Compact Flash
PC REBUILDING – 4 POSTS
Old computers second life » POST Area
24 Aprile 2016, 00:00.00 - Postmaster
Questa è l'area POST. Potete scrivere commenti o partecipare a thread già avviati. Non è richiesta alcuna registrazione ma tutti i messaggi saranno validati da un moderatore: quelli non pertinenti, offensivi o non validi per altri motivi non verranno pubblicati. Tutte le informazioni saranno considerate non confidenziali e potranno essere utilizzate senza restrizioni.

This is the POST area. You can write comments or join threads already started. No registration is required but all messages will be validated by a moderator: those not relevant, offensive or invalid for other reasons will not be published. All information will be considered non-confidential and can be used without restrictions.
Old computers second life
Old computers second life » Non disponibile per la vendita
25 Aprile 2016, 00:00.00 - Postmaster
Tutti gli oggetti di questo sito fanno parte di una collezione privata e non sono in vendita

Not available for sale
All items on this site are part of a private collection and are not for sale
Old computers second life
PC 486DX2 VLB Rebuilding parte I: Hardware » Case stakar per pc 486[+1]
18 Aprile 2017, 01:31.13 - Paolo
Salve, ho visto quest'articolo perché stavo ricercando un case stakar per pc 486 come quello che avevo nel 1994 (era lo stesso case che si vede in foto tranne per il fatto che era orizzontale).
Volevo sapere se avevate un case come quello che si vede in foto (minitower) marchio stakar che potevate vendere.
Grazie.
PC 486DX2 VLB Rebuilding parte I: Hardware
Juko ST Landmark CPU Speed Test: NEC V20 vs Intel 8088 » Need Driver as HIMEM.SYS for 1M
2 Gennaio 2018, 15:39.01 - Home
Hi, I need driver for use RAM under 640kB for this board. Juko ST Landmark CPU Speed Test: NEC V20 vs Intel 8088