Loading ...

Loading splash screen ...
Galleria
TECHNET
Pentium FDIV BUG
Pentium FIST BUG (Dan-0411) Intel Flag Erratum
CPU Identification
Motherboard Identification
Motherboard Identification: BIOS chip swapping
Applicazioni pratiche del BIOS chip swapping
Motherboard Identification: layout
CPU Speed e Clock Multiplier
BIOS Update
AWARD BIOS inside - CPU microcode
AMI BIOS inside - CPU microcode
Power-On Self-Test: PC Diagnostic Card
Socket 3 CPU voltage detection
Socket 3 clock multiplier detection (AMD Am5x86-P75 4x clock mode)
Turbo-Deturbo motherboard check
Socket 7 FSB / clock multiplier detection
AWARD BootBlock BIOS Recovery
Riprogrammazione BIOS: BIOS chip hot swapping
Compaq Deskpro 2000 BIOS F10: Computer SETUP/V and PC Diagnostics
Olivetti PCS 386 SX: disassemblaggio
Desktop Management Interface (DMI) e Custom MIFD
PC Windows 98: da standard Hard Disk a SSD Compact Flash
 
TECHNET: 22
Applicazioni pratiche
del BIOS chip swapping
Esempi per motherboard
non identificate e che
non eseguono il boot
CPU Speed e Clock Multiplier
CPU Clock Speed = Bus Speed x Clock Multiplier
CPU Clock Speed, BUS Speed e Clock Multiplier
A partire dall'Intel 80486DX2 le CPU possono funzionare a frequenze interne superiori a quella esterna. La frequenza esterna è quella del bus della motherboard (la velocità  di clock), quella della CPU è data dall'equazione:
CPU Clock Speed = Bus Speed x Clock Multiplier
Per le CPU Pentium il Clock Multiplier può variare ad intervalli di 0.5 (ad esempio x1.5, x2, x2.5), per altre CPU il Clock Multiplier è fissato (Intel Celeron, Pentium III/4), per altre ancora il Clock Multiplier è frazionario (ad esempio x1.75 per l'AMD K5, oppure x2.33 per il Winchip-2A)
Le vecchie CPU come ad esempio i primi Pentium non prevedono il setting del Clock Multiliplier, ovvero la frequenza interna è già preimpostata con un Clock Multiplier fisso (ad esempio il Pentium 66 funziona a 66.6MHz che è la stessa frequenza di clock della motherboard)
Configurazione
La corretta velocità  della CPU è configurabile sulla motherboard in diversi modi:
- tramite selezione di jumper specifici per il Clock Multiplier
- tramite configurazione di DIP switch specifici per il Clock Multiplier
- tramite BIOS per i BIOS CPU Plug & Play (le motherboard utilizzano la cosiddetta tecnologia JumperFREE)
Overclocking
La velocità  di clock di una CPU indica in generale i cicli di operazioni che la CPU è in grado di eseguire nell'unità  di tempo.
Con il meccanismo del Clock Multiplier è possibile configurare la motherboard per forzare la CPU a funzionare ad una velocità  di clock superiore a quella indicata dal costruttore: in questi casi si si parla di overclocking.
Ad esempio l'Intel Pentium Pro 200MHz veniva spesso forzato a funzionare alla velocità  di 233MHz impostando il Clock Multiplier a 3.5 nelle motherboard con frequenza di clock pari a 66.6MHz
In generale l'overclocking spinto può portare a instabilità  del sistema o danneggiamento fisico della CPU, non progettata per funzionare a velocità  troppo superiori. Comunque la maggiore energia termica sviluppata deve essere compensata con opportuni sistemi di raffreddamento (heatsink, dissipatori attivi e passivi, ventole)
CPU Speed e Clock Multiplier © PC Rebuilding
Prima pubblicazione: 19 Maggio 2015, 15:27.09
Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2020, 23:35.12
Visualizzazioni attive: 360



Link correlati
Link veloci
Inserimenti negli ultimi 30 giorni
Statistiche gruppi
22 [TECHNET]