Loading ...

Loading splash screen ...
Galleria
RETRO PHILOSOPHY
Old computers second life
REBUILDING
Intel Pentium Classic 200MHz su motherboard Socket 5 con CPU adapter
AMD K6-2 CXT 500MHz su motherboard pre Super Socket 7
Intel Celeron Mendocino 500MHz su daugther card
Intel Pentium III Coppermine 1GHz su daugther card
Intel Pentium III Tualatin 1.133GHz con CPU adapter
SUPERMICRO P6DGU Bios modding Intel core Tualatin
PC 486DX2 VLB Rebuilding parte I: Hardware
PC 486DX2 VLB Rebuilding parte II: Software
486 Retrogaming
PC Windows 98 Retrogaming Rebuilding parte I: Hardware
PC Windows 98 Retrogaming Rebuilding parte II: Software
Windows 98 Retrogaming 1
Windows 98 Retrogaming 2
Rebuilding Olivetti M6 Suprema (M6-460)
RECOVERY
Analisi e ripristino 486 motherboard
Keyboard error: riparazione del socket sulla motherboard
Corrosione: pulitura ossidi e ripristino tracce interrotte
Ripristino DALLAS DS1287 RTC su Olivetti PCS 386 SX
SYSTEM SPEED TEST
Juko ST Landmark CPU Speed Test: NEC V20 vs Intel 8088
CPU upgrade: Intel 486DX2 66MHz vs AMD 5x86-P75 133MHz
AMD 386DX-40 vs Cyrix/TI 486DLC-40 vs Intel 486DX-33
AMD 5x86-P75 133MHz vs Intel Pentium 75MHz
 
PC REBUILDING: 23
Da IDE HD a SSD CF
Clonare un Hard Disk
con Windows 98 SE
su un "SSD" Compact Flash
Analisi e ripristino 486 motherboard
E' possibile ripristinare ed identificare una motherboard con errori di configurazione utilizzando un procedimento euristico e il supporto di una PC Diagnostic Card
Boot process
Quando in un PC viene premuto il pulsante Power on il BIOS esegue un'autodiagnosi di tutte le componenti hardware, compresi tastiera e scheda video. Il processo (Power-On Self-Test) può bloccarsi in caso di problemi e una sequenza di beep sonori (BIOS Beep Codes) può indicare la tipologia di errore riscontrato, anche in assenza di segnale video.
La risoluzione dei problemi al boot è un'attività complessa e questo è vero soprattutto nelle motherboard meno recenti in cui è maggiore la presenza di jumper da impostare manualmente, il BIOS non è CPU P&P e i beep codes non sono disponibili o lo speaker non funziona correttamente.
Una PC Diagnostic Card può essere di aiuto ma se non vengono emessi i codici relativi al POST occorre indagare sulle singole componenti o configurazioni.
In generale il boot può non avvenire correttamente perchè:
- la ROM del BIOS è danneggiata
- la CPU è danneggiata, oppure il voltaggio o il clock sono errati
- manca la memoria RAM o sono state rimosse altre componenti (keyboard controller, ecc.)
- mancano dei jumper oppure sono configurati in modo errato
- ci sono altri fattori non immediatamente individuabili (condensatori scarichi o bruciati, ecc.)
Motherboard identification loop
Uno degli step fondamentali per la configurazione del boot è identificare con precisione la motherboard in modo da poter reperire il manuale del costruttore e impostare correttamente la CPU (tipo supportato, clock e voltaggio) e tutte le altre componenti hardware; inoltre è possibile verificare l'eventuale assenza di jumper importanti (ad esempio quelli factory configured).
Tuttavia il processo potrebbe avere un loop: per identificare la motherboard questa deve poter eseguire il boot; per le motherboard più vecchie di cui non si ha il manuale e non ci sono le configurazioni serigrafate sulla motherboard stessa, potrebbe risultare impossibile configurare correttamente tutti i parametri per un corretto avvio di conseguenza:
- se non è possibile avviare la motherboard non si può risalire alla stringa del bios e al costruttore, o utilizzare software di analisi dell'hardware e quindi non è possibile ricavarne il modello;
- per poter configurare correttamente la motherboard per l'avvio è necessario il modello che però è individuabile solo dopo il boot (che non può avvenire poichè manca la configurazione).
486 motherboard non identificabile
Questa motherboard non è direttamente identificabile poichè manca qualsiasi riferimento al modello e al costruttore. Le informazioni di configurazione della CPU sono serigrafate in prossimità dello zoccolo LIF, quelle del clock vicino al chipset. La motherboard è quindi una single-voltage 5V, dato che accetta CPU 486DX2 fino a 66MHz (anche P24D WB cache e P24T Pentium Overdrive), la RAM è 30 pin suddivisa in due banchi da 4 (che devono essere popolati tutti, potrebbero andar bene SIMM con/senza parity-check 60/70ns).
Ad un esame più approfondito non sembrano esserci componenti danneggiate o piste interrotte, la batteria è stata rimossa per cui non ci sono perdite di acido. Il BIOS è un AWARD 486 non recente (4.50).
Proviamo quindi ad installare un 486DX2 66MHz (non WB cache) seguendo le indicazioni della tabella per il CPU TYPE 486DX/DX2. Poichè il clock multiplier è una caratteristica interna della CPU, configuriamo il clock a 33MHz con i jumper JP5, JP6 e JP7 (closed). Installiamo 4 SIMM 30 pin senza parity-check per un totale di 16MB. Verifichiamo la configurazione della cache e degli altri jumper ma sembra tutto in ordine. Nello slot ISA 8bit montiamo la scheda diagnostica, in quello ISA 16bit la scheda video e cerchiamo di capire se la motherboard può essere in grado di eseguire il boot.
Collegata l'alimentazione proviamo il Power on: la scheda diagnostica non mostra alcun codice relativo al POST e il segnale video è assente, quindi deve esserci qualche problema di configurazione relativo alla CPU (voltaggio o clock sono errati) o alla ROM del BIOS (danneggiata) oppure ai jumper (configurati in modo errato o mancanti). Per verifica sostituiamo la CPU con un 486DX2 compatibile e la RAM con 4 SIMM 30 pin da 1MB con parity-check. Il risultato è lo stesso, sul display non vengono visualizzati codici (--) e manca il segnale video. Reinstalliamo quindi CPU e RAM iniziali.
Proviamo a effettuare una ricerca su Total Hardware 99 (Link): risulta impossibile analizzare i layout delle oltre 1700 motherboard socket 3. Anche una ricerca per chipset (SiS 85C471) fornisce troppi risultati generici.
Ipotizzando che non ci siano componenti hardware danneggiate, a questo punto il problema sembra di difficile soluzione e si rende necessario l'utilizzo di un approccio diverso.
Euristica: il jumper mancante
Con l'aiuto della scheda diagnostica proviamo ad utilizzare una strategia euristica per cercare di ripristinare i jumper mancanti che non consentono il boot. Escludiamo quindi tutti i jumper la cui funzione è chiaramente serigrafata sulla motherboard e che sono presenti e configurati correttamente.
Proviamo con un jumper ausiliario (blue caps) a chiudere quelli rimanenti che sono open rieseguendo il boot e osservando ogni volta se vengono emessi codici sulla scheda. Ovviamente il processo, essendo una sperimentazione, ha intrinsecamente una certa percentuale di rischio che però accettiamo poichè la motherboard è comunque già non funzionante.
Invece in questo caso fortunato, il jumper JP20 (relativo al CPU clock delay come scopriremo in seguito) è proprio quello che mancava tra le configurazioni minime necessarie per il boot. Il segnale video è presente e l'ultimo codice emesso 4E (If there is any error, show all the error messages on the screen & wait for user to press <F1> per il BIOS AWARD) corrisponde alla richiesta "Press F1 to continue, DEL to enter SETUP".
486 motherboard identification!
La BIOS String ID è 07/07/94-SIS-85C471-2C4I8C30-00 da cui si deduce subito che il costruttore è CHAINTECH COMPUTER COMPANY (codice C3). Per determinare il modello esatto utilizziamo HWiNFO per DOS (Link) installando un VLB Controller e un lettore floppy disk: il boot avviene con un disco DOS minimale e al prompt viene lanciata l'utility. La motherboard viene riconosciuta come una Chaintech 486SLB ed è presente anche su Total Hardware 99 come VESA MAINBOARD SIS 486 (REV. 2) (Link): possiamo verificare nel layout che il jumper JP20 mancante corrisponde effettivamente al CPU clock delay.
Conclusioni
E'stato possibile ripristinare ed identificare una motherboard totalmente anonima e con errori di configurazione utilizzando un procedimento euristico (ma rischioso) e il supporto di una PC Diagnostic Card.
L'esempio riguarda un caso fortunato: i jumper mancanti potrebbero essere più di uno e le combinazioni troppe. Inoltre la sperimentazione potrebbe non portare ad alcun risultato in presenza di fattori non immediatamente individuabili come condensatori scarichi, ROM del BIOS danneggiate o altro.
Analisi e ripristino 486 motherboard © PC Rebuilding
Prima pubblicazione: 19 Agosto 2015, 09:55.53
Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2020, 00:10.27
Visualizzazioni attive: 747



Link correlati
Link veloci
Inserimenti negli ultimi 30 giorni
Statistiche gruppi
PC REBUILDING – 4 POSTS
Old computers second life » POST Area
24 Aprile 2016, 00:00.00 - Postmaster
Questa è l'area POST. Potete scrivere commenti o partecipare a thread già avviati. Non è richiesta alcuna registrazione ma tutti i messaggi saranno validati da un moderatore: quelli non pertinenti, offensivi o non validi per altri motivi non verranno pubblicati. Tutte le informazioni saranno considerate non confidenziali e potranno essere utilizzate senza restrizioni.

This is the POST area. You can write comments or join threads already started. No registration is required but all messages will be validated by a moderator: those not relevant, offensive or invalid for other reasons will not be published. All information will be considered non-confidential and can be used without restrictions.
Old computers second life
Old computers second life » Non disponibile per la vendita
25 Aprile 2016, 00:00.00 - Postmaster
Tutti gli oggetti di questo sito fanno parte di una collezione privata e non sono in vendita

Not available for sale
All items on this site are part of a private collection and are not for sale
Old computers second life
PC 486DX2 VLB Rebuilding parte I: Hardware » Case stakar per pc 486[+1]
18 Aprile 2017, 01:31.13 - Paolo
Salve, ho visto quest'articolo perché stavo ricercando un case stakar per pc 486 come quello che avevo nel 1994 (era lo stesso case che si vede in foto tranne per il fatto che era orizzontale).
Volevo sapere se avevate un case come quello che si vede in foto (minitower) marchio stakar che potevate vendere.
Grazie.
PC 486DX2 VLB Rebuilding parte I: Hardware
Juko ST Landmark CPU Speed Test: NEC V20 vs Intel 8088 » Need Driver as HIMEM.SYS for 1M
2 Gennaio 2018, 15:39.01 - Home
Hi, I need driver for use RAM under 640kB for this board. Juko ST Landmark CPU Speed Test: NEC V20 vs Intel 8088